Il mio corpo queer #PRIDEWEEK

"Non sei così uomo come credi di essere," dice l'uomo cisgender ed eterosessuale con cui vado a letto. "Perché?" Gli domando, un po' offesa."Perché fai le coccole come una donna.""E non pensi che il fatto che tu percepisca le mie coccole come coccole da donna dipenda dal fatto che non riesci a non percepirmi come una … Continua a leggere Il mio corpo queer #PRIDEWEEK

Sono frocio ma non c’entra l’amore – #PRIDEWEEK

Non ho mai avuto problemi a chiamare le cose con il loro nome: negri, puttane, sordi, ciechi, sfrante, down. Siamo tutti uguali. Combattiamo tutti le stesse battaglie. Siamo reietti, giocattoli rotti, clandestini che lottano ogni giorno per integrarsi nella comunità. Per farsi rispettare. Chiamatemi frocio, finocchio, culattone, ricchione. È vero: mi piace il cazzo. Mi … Continua a leggere Sono frocio ma non c’entra l’amore – #PRIDEWEEK

Oltre il travestimento: oltre il corpo – Marcel Duchamp

alla ricerca di Rrose Sélavy Volevo, in effetti, cambiare identità, e la prima cosa che mi venne in mente è stata quella di adottare un nome ebreo - io ero cattolico - e passare da una religione all’ altra sarebbe già stato un bel cambiamento! Ma non trovai un nome ebreo che mi piacesse, così … Continua a leggere Oltre il travestimento: oltre il corpo – Marcel Duchamp