Il mio corpo queer #PRIDEWEEK

"Non sei così uomo come credi di essere," dice l'uomo cisgender ed eterosessuale con cui vado a letto. "Perché?" Gli domando, un po' offesa."Perché fai le coccole come una donna.""E non pensi che il fatto che tu percepisca le mie coccole come coccole da donna dipenda dal fatto che non riesci a non percepirmi come una … Continua a leggere Il mio corpo queer #PRIDEWEEK

Essere una troia

Questo testo è stato scritto come sfogo dall'intento vagamente provocatorio, il 23 marzo 2018. Non ho mai tenuto nascosto il fatto che mi piacesse il sesso. Mi è stato insegnato che è una cosa bella per cui non bisogna provare vergogna (una vergogna che non è altro che una delle tante eredità dell’impronta cristiana sulla … Continua a leggere Essere una troia

ORLAN: l’ossimorico binario tra libertà e chirurgia plastica

Uno psicanalista al quale confidavo la mia intenzione di modificare il mio volto ha reagito come se gli avessi annunciato il mio suicidio; è uscito dal suo solito comportamento professionale per proibirmi di toccare o modificare il mio corpo.ORLANParlare di chirurgia plastica oggi farebbe cadere chiunque nel baratro della banalità, sia in ambito meramente descrittivo … Continua a leggere ORLAN: l’ossimorico binario tra libertà e chirurgia plastica