Essere una troia

Questo testo è stato scritto come sfogo dall’intento vagamente provocatorio, il 23 marzo 2018. Non ho mai tenuto nascosto il fatto che mi piacesse il sesso. Mi è stato insegnato che è una cosa bella per cui non bisogna provare vergogna (una vergogna che non è altro che una delle tante eredità dell’impronta cristiana sulla […]

Read More Essere una troia

Il fascino di Starbucks

Oslo, Norvegia, agosto 2017. Mi sveglio alle sette di mattina nell’Airbnb di Tagrid, una ragazza palestinese di ventisei anni. È incredibilmente una bella giornata di sole, per cui esco in fretta senza neanche fare colazione, sperando che duri ma sicura che entro l’ora di pranzo avrà già ricominciato a piovere. Prendo il tram che mi […]

Read More Il fascino di Starbucks

Il cinismo ai tempi di Instagram: il caso dell’Estetista Cinica a ‘Popolo Sovrano’

Nella mia vita mi capita di usare Instagram come tappa buchi nei momenti più inutili: quando sono sull’autobus, sul water, mentre aspetto che si cucini la pasta, quando accendo il computer… Per me i social non sono mai stati niente di serio, ma ne capisco l’importanza. Instagram, per esempio, non dovrebbe avere come obiettivo quello […]

Read More Il cinismo ai tempi di Instagram: il caso dell’Estetista Cinica a ‘Popolo Sovrano’

Cose che non faccio (più)

Questo testo è stato scritto in un momento di rabbia. È personale, intimo, incazzato. È un testo che rigurgita umori e ingiustizie, quelle che io e tante altre persone come me siamo costrette a subire ogni giorno. Ricordiamoci che gli uomini che compiono le violenze sono uomini normali, gli stessi che poi si affrettano a […]

Read More Cose che non faccio (più)