Il carro passava e chiedeva: “Cosa vedi in questo mio errare?”

Ho edificato un luogo sacro nei meandri della mia esistenza.Mi ha colto con più o meno forza sul far della sera, di quella che fu una notte buia. In realtà alla rete da pesca rimase impigliato quell'ultimo barlume di speranza... che ha permesso al sole di fiorire nella sua alba.Accadde qualche anno fa, l’esperienza di … Continue reading Il carro passava e chiedeva: “Cosa vedi in questo mio errare?”

Pubblico una poesia perché è come piantare un seme a terra

Approfitto di questa domenica mattina dai contorni pallidi, dispersi in grigi non tanto avvilenti, dopo che la pioggia ha fatto il suo corso e il richiamo naturale degli uccelli torna a splendere, ben noto, nell'aria da cui io attingo respiro.Mi sembra un buon inizio. Un’ottima scelta la mia, che – chissà perché – trovo sempre … Continue reading Pubblico una poesia perché è come piantare un seme a terra