Il cinismo ai tempi di Instagram: il caso dell’Estetista Cinica a ‘Popolo Sovrano’

Nella mia vita mi capita di usare Instagram come tappa buchi nei momenti più inutili: quando sono sull’autobus, sul water, mentre aspetto che si cucini la pasta, quando accendo il computer... Per me i social non sono mai stati niente di serio, ma ne capisco l’importanza. Instagram, per esempio, non dovrebbe avere come obiettivo quello … Continue reading Il cinismo ai tempi di Instagram: il caso dell’Estetista Cinica a ‘Popolo Sovrano’

Ho avuto tredici anni anch’io: sul ragazzino e l’infermiera

Sta facendo scalpore in questi giorni la storia di un tredicenne che ha avuto una relazione con una donna di trentacinque anni, sua insegnante di ripetizioni, che ora è accusata di violenza sessuale su minore. Ma soprattutto (come ahimè succede sempre quando di tratta di violenze sessuali ai danni di uomini) stanno facendo scalpore commenti … Continue reading Ho avuto tredici anni anch’io: sul ragazzino e l’infermiera

Cose che non faccio (più)

Questo testo è stato scritto in un momento di rabbia. È personale, intimo, incazzato. È un testo che rigurgita umori e ingiustizie, quelle che io e tante altre persone come me siamo costrette a subire ogni giorno. Ricordiamoci che gli uomini che compiono le violenze sono uomini normali, gli stessi che poi si affrettano a … Continue reading Cose che non faccio (più)

La comunità LGBT+ tra scelte personali e rispetto reciproco

Parlando della sigla LGBT+ bisogna partire da un presupposto fondamentale: le etichette (perché in fondo di etichette si tratta) sono qualcosa che il singolo individuo sceglie per se stesso, non sono infatti altro che categorie sociali e interpersonali e relazionali e sentimentali in cui si decide che ci si sente più a proprio agio che … Continue reading La comunità LGBT+ tra scelte personali e rispetto reciproco

FELIX WHITE (non) È MORTO – cronologia fantasma dell’ultimo anno

È passato un anno dall'ultimo articolo pubblicato su questo blog. Lo so, è successo di nuovo: pensavo che la "pausa" sarebbe durata un paio di mesi, al massimo, e invece mi ritrovo a dover annunciare la mia rinascita dalle ceneri come ogni volta che, per una ragione o un'altra, "ho abbandonato" per qualche tempo il … Continue reading FELIX WHITE (non) È MORTO – cronologia fantasma dell’ultimo anno

Lettera aperta al mio stomaco

Caro stomaco, scusa per tutta la merda che ti ho obbligato a digerire. Noi saremmo dovuti essere amici, migliori amici, invece io ti ho trattato come il mio peggior nemico. Ti ho dato cose che ti hanno fatto stare male, solo per appagare per un istante la mia gola. Anche se sapevo che era sbagliato, … Continue reading Lettera aperta al mio stomaco

Perché bisogna mollare subito il proprio lavoro

L'anno scorso ho trovato lavoro per la prima volta in una multinazionale di abbigliamento low-cost. Avevo un contratto a chiamata, e dopo solo tre mesi mi è stato offerto di diventare full-time per un anno. Un po' indeciso a causa dell'università, ho accettato, diventando così un lavoratore a tutti gli effetti, uno di quelli che … Continue reading Perché bisogna mollare subito il proprio lavoro