INTRODUCING: Jazmin Bean, the genderless monster #BADTHINGSHALLOWEEN

Jazmin Bean è una persona non-binary autodefinitasi genderless monster che lavora nel campo della musica e che preferisce l’uso dei pronomi they/them. Fino adesso ha pubblicato solo un EP dal titolo Worldwide Torture, anticipato dall’omonimo singolo e video in cui sfoggia un’insolita estetica a cavallo tra il kawaii e il gore. Una specie di Yolandi Visser fusa con lo stile bambinesco di Melanie Martinez e la parte più rock di Poppy.
Qual migliore nome da introdurre nel mese di ottobre?

L’influenza estetica di Jazmin Bean è da ricercare nella cultura pop giapponese e nella mitologia, che ha unito a uno stile underground/horror. I video sono piuttosto espliciti, curati maniacalmente e diretti quasi tutti da Jazmin. La musica è uno strano mix di pop, elettronica e metal, che almeno personalmente non convince molto. Diciamo che se non conoscessi il personaggio non sarei così attratto da Jazmin Bean, perché penso che le sue doti nel makeup e nella regia superino nettamente le sue qualità da artista musicale. Almeno per ora.
Infatti oltre a produrre musica Jazmin ha fondato insieme alla madre un brand di makeup, la Cult Candy, rigorosamente vegana e cruelty-free.

Nonostante abbia pubblicato solo un EP, Jazmin Bean ha già spopolato sul web, racimolando milioni di visualizzazioni su Youtube. Inutile chiedersi perché.
Al momento sta lavorando a un visual album ma non si sa nulla sulla data di uscita. Quel che è certo è che al di là di tutto quello di Jazmin Bean è un nome decisamente interessante, tanto che Vogue ha dedicato perfino un video sulla creazione del suo makeup. Mi piacerebbe però che oltre all’immagine lavorasse di più anche sulla musica, che per adesso viene decisamente accantonata dall’estetica, talmente unica ed esagerata da prevalere su tutto. Al contrario della musica di Poppy, per esempio, molto vicina come genere e influenze musicali, quello di Jazmin Bean mi sembra un progetto più confusionario e poco solido.
Non ci resta che attendere l’album d’esordio.

Se vuoi, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...