INTRODUCING: Ashnikko

Nell’ultimo periodo abbiamo assistito a una nuova schiera di giovani freaks che non vedevano l’ora di uscire dalle gabbie (YUNGBLUD, Sub Urban), spinti dal successo mondiale di Billie Eilish. Una di questi è proprio Ashnikko, il nuovo fenomeno pop/punk dell’epoca del web 2.0, nato nell’Internet per l’Internet ma pronto a valicare i confini telematici e ad affermarsi in tutto il mondo… pandemia permettendo.

Nonostante i paragoni con Billie Eilish si sprechino (soprattutto a livello di immagine), la musica di Ashnikko è totalmente diversa: se la prima lavora con il fratello per produrre ballad melanconiche da suonare al funerale, Ashnikko spinge i bassi e punta a una produzione uptempo che ricorda molto una piccola Brooke Candy, da cantare in loop durante le feste e con cui muovere il culo. Il suo ultimo EP uscito nel 2019 dal titolo Hi, It’s Me è la quintessenza di un genere che negli ultimi anni ha riscosso sempre più popolarità, mescolando sapientemente l’elettronica al pop, al rap, all’RNB, sfornando continuamente pezzi interessanti come in questo caso, soprattutto se masticati con una tale grinta e unicità.
Ashnikko è una che sa quello che vuole; molto probabilmente un altro prodotto studiato a tavolino, eppure credibile. Oltre ad avere uno stile molto personale con cui alternare costantemente il parlato al cantato al rappato, infatti, i suoi testi sono tutt’altro che banali: Ashnikko scrive senza mezze misure, parlando di temi come sesso e femminismo nello stesso modo in cui se ne parla sul web: senza censura. E se questo suo atteggiamento così diretto e sfacciato potrebbe diventare un limite nella scalata alle classifiche, per il momento si è rivelato la sua carta vincente, distinguendola subito dall’ammasso di oche poppettare che cantano ancora di amore e festini di minorenni nello stesso modo da vent’anni.

Ma da dove spunta Ashnikko? La cantautrice, modella, rapper e produttrice statunitense è nata in North Carolina nel 1996, e come tantissime altre persone del mondo dello spettacolo emerse di recente deve gran parte della popolarità al successo che le sue canzoni, soprattutto STUPID, hanno riscosso su Tik Tok, il social del momento.
Una delle sue più grandi influenze musicali è M.I.A. Per il momento ha già pubblicato tre EP (Sass Pancakes, Unlikeable, Hi, It’s Me), ma si vocifera che l’album d’esordio sia alle porte.
E io non vedo l’ora di ascoltarlo.

Se vuoi, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...