La modella Ali Michael sotto processo mediatico per commenti “inappropriati” alla star di Stranger Things

È di qualche giorno fa la notizia che Ali Michael, modella americana di ventisette anni, è finita sotto l’occhio del ciclone per aver pubblicato una storia su Instagram dove incita Finn Wolfhard, l’attore quattordicenne che interpreta Mike in Stranger Things, a farsi risentire tra quattro anni.

46110E7D00000578-5053683-image-a-7_1509962305993

Un classico esempio di CBCR (cresci bene che ripasso) finito male. Il popolo del web, infatti, si è subito indignato per la dichiarazione della modella, iniziando una vera e propria shitstorm (lett. pioggia di merda, neologismo internettiano per descrivere un attacco di massa tramite i social) che è durata giorni.
Le persone hanno subito rimarcato la grande differenza d’età tra i due (lei ventisette anni, lui quattordici), aggravata dal fatto che Finn è ancora minorenne. Ma non solo: quelli che difendevano la modella sono stati messi a tacere da chi ha fatto notare che se un uomo ventisettenne avesse fatto le stesse dichiarazioni a una quattordicenne, tutti lo avrebbero attaccato senza prendere le parti. Che il colpevole in questo caso sia una ragazza giovane e bella non dovrebbe compromettere la gravità della situazione.

maxresdefault

La modella, comunque, si è subito scusata su Instagram, aggiungendo che era uno scherzo e che comunque ha capito perché la gente si sia indignata. In seguito, durante un’intervista per Teen Vogue ha rilasciato una dichiarazione ancora più lunga in modo da chiarire una volta per tutto quello che è successo.

[…] Non è stata mia intenzione (né mai lo è stata) sessualizzare un minore in alcun modo o forma. A quelli che si sono sentiti offesi chiedo scusa per un post scritto in fretta con poca sensibilità, in particolare considerando l’ambiente della cultura di oggi.

L’episodio finisce così nel tornado di scandali a sfondo sessuale a cui stiamo assistendo in questi giorni, ma questa volta senza ripercussioni. Basti ricordare che solo qualche mese fa lo stesso Finn Wolfhard licenziò il suo agente Tyler Grasham per essere stato accusato di molestie sessuali ai danni dell’attore Tyler Cornell.

Insomma, di sicuro non è un periodo facile per lasciarsi sfuggire battute del genere. D’altronde, si sa, il popolo del web non fa sconti a nessuno.

 

Annunci

Se vuoi, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...